L’Osservatorio Giovani

L’Osservatorio Territoriale Giovani (OTG), promosso dal Dipartimento di Scienze Sociali dell’Università degli Studi di Napoli Federico II e dal Comune di Napoli, dal 2003 si propone come osservatorio permanente sulla condizione giovanile a Napoli e provincia (con riferimento anche alla Campania e agli scenari nazionali ed internazionali) in grado di fornire gli strumenti necessari per leggere ed interpretare i bisogni, le risorse e le problematiche che abitano il territorio, al fine di individuare interventi e servizi a favore del mondo giovanile. Uno sguardo attento sull’attuale contesto sociale, culturale ed economico evidenzia la presenza di profondi processi di cambiamento che investono anche i linguaggi, gli atteggiamenti e i valori delle nuove generazioni.

L’Osservatorio ha l’obiettivo di monitorare la condizione giovanile al fine di indagare i disagi, le devianze, i bisogni, i valori e le diverse modalità di espressione e di socializzazione dei giovani, tradizionalmente la fascia sociale più sensibile ai mutamenti della società e ai significativi cambiamenti che caratterizzano la tarda modernità. Inoltre, l’OTG si concentra, con particolare attenzione, sui consumi culturali, i linguaggi espressivi e le culture giovanili, analizzando le profonde trasformazioni sociali determinate dallo sviluppo tecnologico della comunicazione.

L’Osservatorio nasce nel 2003 attraverso un protocollo d’intesa promosso dal Comune e dalla Provincia di Napoli, in collaborazione con il COINOR (Centro di Ateneo per la Comunicazione e l’Innovazione Organizzativa) dell’Università degli Studi di Napoli Federico II e l’Istituto IARD Franco Brambilla.

Attualmente l’osservatorio ha sede presso il Dipartimento di Scienze Sociali dell’Ateneo Federico II ed è promosso dall’Assessorato ai Giovani, Creatività e Innovazione del Comune di Napoli.